area riservata pediatri
area riservata pediatri

Perché assicurare?

Il frazionamento del rischio e, da qui, l’idea dell’assicurazione cioè il trasferimento del rischio a un soggetto organizzato per questo, è una delle idee più geniali prodotte dall’uomo da quando il mondo è mondo. Senza l’idea dell’assicurazione, attorno a noi non avremmo né il livello tecnologico, né il livello di sicurezza sociale che abbiamo.
Fra le varie definizioni di “Assicurazione” proponiamo quella di Antonio La Torre, docente di Diritto delle assicurazioni, giudice della Corte di Cassazione, autore del bellissimo saggio premiato dall’Accademia Nazionale dei Lincei, L’assicurazione nella storia delle idee, Milano, Giuffrè Editore, 2000, secondo cui l’assicurazione è “la risposta giuridica al bisogno di certezza economica”.
Assicurare, quindi, significa volere certezze; essere disposti a sopportare un prezzo per ridurre un’incertezza.
Per noi di Equilibri significa trovare per il Nostro Cliente Azienda, Famiglia, Persona, un equilibrio stabile nei confronti dei rischi attraverso la loro comprensione, eventuale eliminazione, riduzione, assicurazione.
Il nostro obiettivo, la nostra filosofia operativa è racchiusa nel logo che riassume, con i puntini delle i della parola Equilibri, lo schema che in fisica mostra l’equilibrio instabile, stabile, indifferente.
Molti sono gli equilibri instabili che sembrano stabili. Quegli equilibri che, a ben vedere, basta un niente per “perdere l’equilibrio”. Molti sono anche i casi in cui ci si crede in equilibrio mentre è solo una posizione indifferente: forse la peggiore, perché potrà succedere di trovarsi in una posizione sbagliata, quindi in un equilibrio sbagliato.